DAF - Dizionari Autonomistic Furlan

a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z

Qualunquista

Il qualunquismo fu un movimento politico italiano dei primi anni dopo la seconda guerra mondiale, polemico nei confronti delle ideologie, dei partiti che le adottavano e della democrazia. Il Movimento qualunquista prese il nome da “L’uomo qualunque”, testata del giornale fondato nel 1944 dal commediografo G. Giannini. Qualunquista è, da allora, chi ostenta sfiducia o indifferenza nei confronti della politica e dei partiti, ed esprime concetti semplicistici sullo stato e sul governo. L’aggettivo contiene, da allora, un giudizio negativo e può essere usato a scopo denigratorio anche quando non ricorrono le condizioni necessarie. Fu usato, quindi, per denigrare gli autonomisti friulani negli anni Sessanta, che non erano affatto qualunquisti.

 

Emerografia: Per la sovranità e la laicità dello stato. Contro il qualunquismo, Il Lavoratore socialista, gennaio 1968; Sergio Quadranti, La Dc denuncia il pericolo di un voto ai qualunquisti, Messaggero Veneto 16 maggio 1968.