DAF - Dizionari Autonomistic Furlan

a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z

Stato di Aquileia

“Stato di Aquileia” è il nome dato alla proposta di un gruppo di politici e intellettuali riuniti nel “Forum di Aquileia”, che nel 1994/95 presentò una nuova “carta” o statuto con le seguenti innovazioni: via il nome di Regione sostituito da Stato; via entrambi i nomi uniti dal trattino, cioè sia il Friuli che la Venezia Giulia, per eliminare il dualismo nel nome della regione, sostituiti da Aquileia; accentuato dualismo interno allo Stato, con la massima autonomia possibile concessa alla “Libera città di Trieste” e alla “Dieta delle comunità e delle autonomie locali” del Friuli. Inizialmente si associarono Danilo Bertoli, Paolo Maurensig, Renzo Pascolat, Giancarlo Pedronetto, Gilberto Pressacco, Renato Stroili, Federico Rossi e Raimondo Strassoldo. Poi altri si aggregarono. Nel 1997 la proposta del Forum fu riformulata (prevedeva anche la creazione delle due province della Carnia e della Bassa) e ripresentata in Consiglio regionale da Giancarlo Pedronetto.

 

Bibliografia: Raimondo Strassoldo, La sfida del Forum di Aquileia, in “Lingua, identità autonomia. Ricerche e riflessioni sociologiche sulla questione friulana”, Campoformido 1996; Raimondo Strassoldo, Friuli. La soluzione finale, Clape Culturâl Aquilee 2005.