DAF - Dizionari Autonomistic Furlan

a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z

Glesie furlane

L’unità del Friuli storico fu perseguita anche nell’ambito ecclesiastico da alcuni sacerdoti riuniti nel gruppo di “Glesie furlane”, che si proponevano la stretta collaborazioni delle tre diocesi di Concordia-Pordenone, Gorizia e Udine. L’unità ecclesiale fu perseguita attraverso la traduzione in friulano del Messale con l’imprimatur delle tre curie, con comuni celebrazioni liturgiche ad Aquileia, e con la traduzione della Bibbia, edita poi da Ribis e presentata a Giovanni Paolo II durante la sua visita del 1992. Emblematico al riguardo il titolo di un volume che raccoglie alcune prediche di don Francesco Placereani: “Pe unitât di glesie tal Friûl”, pubblicato nel 1972. Scopo ultimo del gruppo era quello di ottenere il riconoscimento del friulano come lingua liturgica da parte del Vaticano, risultato raggiunto nel 2001, quando ormai il Friuli si era abbondantemente scristianizzato: rare le vocazioni sacerdotali, scarsa frequenza alla messa domenicale, numerosi matrimoni soltanto civili...

 

Emerografia: Gino di Caporiacco, Una lunga marcia, Sot la Nape n. 1, març 2001.