DAF - Dizionari Autonomistic Furlan

a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z

Friuli climatico

Secondo il geografo Giuseppe Gentilli, sul territorio friulano insistono dieci distinte zone climatiche. Complessivamente si può dire che in Friuli piove molto, nevica poco, è rara la nebbia, talvolta grandina soprattutto ai piedi delle Prealpi. I mesi più piovosi sono maggio e novembre. La vera discriminante fra il clima friulano globalmente considerato e quello padano-veneto è la nebbiosità: il fiume Fiume, che da Arzene, per Orcenico inferiore, Fiume Veneto, Pasiano di Pordenone scende verso Meduna di Livenza, segna il confine fra il clima padano-veneto, frequentemente e intensamente nebbioso, e quello friulano. Le varianti delle dieci zone sono naturalmente prodotte da vari fattori, come l’altitudine, la distanza dal mare e l’esposizione ai venti dominanti: la bora e il tramontano d’inverno, lo scirocco e il sòfego d’estate. Conseguentemente, Gorizia, la Nizza austriaca, ha un clima simile a quello della Liguria, mentre la pianura udinese, ad esempio, è molto meno mite.