DAF - Dizionari Autonomistic Furlan

a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z

Comitato dei Sette Saggi

Il tema della Regione soltanto friulana fu posto sul tappeto il 20 settembre 1987 da un Comitato composto da Corrado Cecotto, Gianfranco D’Aronco, Gino di Caporiacco, Raimondo Strassoldo, Tiziano Della Marta, Roberto Bertoia e Nelso Tracanelli. “Il Movimento Friuli non è tutto l’autonomismo friulano – dichiarò Gino di Caporiacco al “Messaggero Veneto”–. È una sua faccia, un suo aspetto, forse in questi 20 anni il più rappresentativo e organizzato. Ma c’è stata un’evoluzione, l’idea è andata avanti. L’autonomismo si è diffuso a tanti livelli”. A quel Forum, che si svolse nella Villa Manin di Passariano, parteciparono duecento persone in rappresentanza di venti gruppi autonomisti organizzati. Il Comitato elaborò un documento intitolato “Verso la Regione Friuli”. Le conclusioni furono tratte da Raimondo Strassoldo e pubblicate in un volume citato in bibliografia e, in sintesi, a pagina 257 nella terza edizione della “Storia dei Friulani” di Gianfranco Ellero. (Si veda la voce “Forum di Aquileia”).

 

Bibliografia utilmente integrabile con l’emerografia della voce “Assemblea delle province”: E.S., Avviata col Forum a Villa Manin. Una riflessione sulla Regione Friuli, Messaggero del Lunedì 21 settembre 1987; Raimondo Strassoldo, La sfida del Forum di Aquileia, in “Lingua, identità autonomia. Ricerche e riflessioni sociologiche sulla questione friulana”, Campoformido 1996; Raimondo Strassoldo, Friuli. La soluzione finale, Clape Culturâl Aquilee 2005.